Incentivi giovani, ecco gli aiuti per chi avvia un’impresa al Sud

Incentivi giovani, ecco gli aiuti per chi avvia un’impresa al Sud

incentivi giovani

Con il decreto 91 del 20/06/2017 sono stati introdotti degli incentivi giovani per tutti coloro che avvieranno un’impresa al Sud Italia. Il provvedimento si chiama Resto al Sud e permetterà di accedere a 40000€ di finanziamento.

Avviare un’impresa con gli incentivi giovani

Per tutti i giovani, con un’età tra i 18 e i 35 anni, è a disposizione un finanziamento di 40000€, di cui una parte, il 35%, è a fondo perduto. L’altra parte del finanziamento, il 65%, è a tasso zero e con l’obbligo di restituire tale somma in 8 anni. Il finanziamento verrà erogato tramite banca e tramite il Fondo di Garanzia per le PMI.

Avviare un’impresa con gli incentivi giovani

È inoltre possibile richiedere un finanziamento anche per tutte le società (anche cooperative), fino ad un massimo di 200.000€, con una quota di 40000€ per ciascun socio; i consulenti ed il personale della società non sono considerati per il calcolo del finanziamento.

Si prova quindi a smuovere la situazione investendo nel Sud Italia e offrendo ai giovani motivi (e soprattutto risorse) per scegliere di rimanere nel proprio Paese e non andare a cercare fortuna all’estero, come spesso drammaticamente accade.

Come richiedere gli incentivi giovani per avviare un’impresa

Gli incentivi giovani sono riservati esclusivamente ai giovani (tra i 18 e i 35 anni) che risiedono, in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e che siano sprovvisti di disponibilità economica per avviare un’impresa propria. I settori per i quali è possibile richiedere tale finanziamento sono quelli per la fornitura di servizi, artigianato, industria e agricoltura.

Per inviare la richiesta, che sarà valutata entro 60 giorni, bisogna accedere al sito dell’Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa; agenzia di proprietà del Ministero dell’Economia. Il finanziamento presente nel provvedimento Resto al Sud sarà erogato fino all’esaurimento delle risorse stanziate.

Leave a Reply