Spese sanitarie, ecco la guida utile dell’Agenzia delle Entrate

Spese sanitarie, ecco la guida utile dell’Agenzia delle Entrate

Spese sanitarie

È stata pubblicata online un’utile guida per quel che riguarda le spese sanitarie e che mira a rispondere a tutti gli interrogativi dei contribuenti in merito alle spese sanitarie e alle detrazioni relative da inserire nella dichiarazione dei redditi.

La guida sulle spese sanitarie

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate, nella sezione L’Agenzia informai è disponibile un file pdf Le spese sanitarie nella dichiarazione dei redditi nel quale, in maniera intuitiva e semplice, vengono affrontati tutti gli argomenti fiscali relativi alle spese sanitarie di maggior interesse e utilità per i contribuenti. Questa guida è figlia della decisione del Fisco italiano di fornire un sostegno valido per la compilazione della dichiarazione dei redditi.

Cosa c’è da sapere sugli sconti per le spese sanitarie

Per quel che concerne l’attuale normativa vigente sugli sconti per le spese sanitarie da inserire nella dichiarazione dei redditi, come spiegato all’interno della guida, ci sono alcune questioni da tenere bene a mente. Innanzitutto è bene consultare la guida per scoprire tutte, ma proprio tutte, le spese sanitarie detraibili; ce ne sono molte poco conosciute (e utilizzate) che in molti casi è importante conoscere, come quelle relative alle detrazioni per l’acquisto di trattamenti chiroterapici.

Dall’Agenzia delle Entrate spiegano che le detrazioni per gli acquisti sanitari sono quelli più richiesti dai contribuenti tra tutti quelli previsti dalla legge italiana. Solo lo scorso anno sono circa 700 milioni gli scontrini e le fatture emesse per le visite specialistiche che l’Agenzia delle Entrate ha fornito nelle dichiarazioni precompilate.

Nelle 33 pagine della guida, dopo una prima introduzione sugli aspetti generali della questione, anche per coloro che hanno dovuto sostenere delle spese all’estero, vengono elencate in un apposito capitolo le spese mediche detraibili: quelle generiche, quelle per prestazioni chirurgiche o specialistiche, quelle per il noleggio o l’acquisto di dispositivi medici e quelle relative alle patologie esenti. Per queste ultime è inoltre dedicato un capitolo che indica l’importo detraibile e i documenti necessari da presentare. Infine una sezione della guida è dedicata a tutte le spese mediche e di assistenza per le persone disabili.

Leave a Reply